top of page

Fiori di Bach: Vervain


Descrizione originale di Bach: Per quelli che hanno principi e idee ben radicate che cambiano ben raramente, perché le ritengono giuste. Desiderano molto convertire tutti quelli che li circondano ai loro punti di vista sulla vita. Possiedono una forte volontà e molto coraggio quando sono vermante convinti di quello che vogliono insegnare. Nella malattia continuano a lottare anche quando gli altri si sarebbero già dati per vinti.

Parola chiave: Eccessivo entusiasmo, esagerazione, discussione delle regole, disobbedienza, sfida, comportamento antisociale, indipendenza, autoaccentramento, esasperazione per presunte ingiustizie, tensione, intolleranza, impulsività, ira, aggressività attiva, disprezzo, impazienza, imprudenza, inadattabilità, diffidenza, idealismo esasperato, fanatismo, rigidità dinamica, sovraespressione, irradiazione.

Livello tipologico Sono persone in cui la caratteristica predominante è l’eccessivo entusiasmo che mettono in quello che fanno. I Vervain (VER) sono anticonformisti, ribelli, indomiti, con il loro sistema interno di valori che si impone su quello del gruppo e che di solito li porta a conflitti con gli altri e, a volte, con la legge. VER ha una personalità antisociale, vale a dire che generalmente ha un vero e proprio problema di adattamento alle norme sociali. Vuole essere indipendente a tutti i costi. Possiede un temperamento forte, aggressivo, impulsivo, audace, temerario. Non tollera la noia, ha un bisogno di eccitazione che lo porta spesso a una continua ricerca di pericoli ed esperienze nuove. In fondo si tratta di avventurieri, di capitani intrepidi. Parole come empatia e diplomazia non figurano affatto nel suo vocabolario. Esistono altri termini che aiutano a capire il suo temperamento e a definirlo : super, iper, mega, maxi, ultra. I VER considerano il mondo un luogo ostile e hanno una forte diffidenza verso gli altri, perché credono che tutti siano egoisti e aspirino al controllo e al potere. Come meccanismo di sopravvivenza, sviluppano quindi il bisogno di vedersi forti e indipendenti. Solo così pensano di potersi difendere da una società che cerca di controllarli e annullarli: loro non sono degli agnellini come tutti gli altri e cercano continuamente di dimostarlo con un chiaro atteggiamento competitivo e di sfida. Generalmente tollerano poco la frustrazione, perciò non riescono a rimandare l’azione quando desiderano qualcosa, a meno che non vadano incontro a una punizione certa e immediata. Non capiscono nè tollerano il limite, al quale reagiscono con aggressività e persino con violenza, indice della loro impulsività e della scarsa capacità di autocontrollo. Interiormente e anche esteriormente sono tesi, nervosi, esaltati, aggressivi. Sono iperattivi, perchè mancano della capacità di rilassarsi, perciò possono ricorrere a droghe (alcool, cocaina, eroina, marijuana) che riducono l’ansia e li fanno sentire potenti, oltre a rappresentare una trasgressione delle regole. Seguono la loro strada certi di aver ragione e di possedere sempre la verità. In ogni momento tendono a ispirare e infiammare gli altri in maniera invadente e dominante. Il loro eccesso di entusiasmo li porta a volte a non accontentarsi solo di influenzare gli altri o di guidarli a dir loro come devono agire, ma a soppiantarli direttamente nell’azione. Le supposte ingiustizie li irritano e spesso credono quindi di essere chiamati a essere i portavoce di ogni causa. Il loro impegno li porta a lottare fino alla morte per il loro ideale e possono persino arrivare a sacrificarsi, confermando così il loro fanatismo. Senza dubbio per loro il fine giustifica i mezzi, perciò possono trasformarsi in un pericolo per chi sta intorno, dato che con la loro forza trascinano tutto un esercito di influenzabili o timorosi. La mancanza di moderazione e tattica può danneggiare però la causa che VER dice di difendere, perchè la sua eccessiva pressione e la sua incredibile fretta impediscono agli altri di sintonizzarsi al suo ritmo nella causa o progetto in questione. Tuttavia, sembra esistere una maggioranza di VER che sono troppo individualisti per allinearsi con un determinato ideale, almento in modo costante. I VER più negativi sfidano il pericolo e non si curano affatto delle ripercussioni che potrebbero avere le loro azioni su se stessi e sugli altri. Fondamentalmente non sono affidabili per quanto riguarda la pianificazione di un futuro a livello economico o almento rispetto all’assumersi determinate responsabilità, come quella di conservare un lavoro, farsi carico di un figlio ecc. In molti VER tipologici esistono precedenti familiari di destrutturazione, con situazioni di violenza, abusi, o semplicemente di modelli inesistenti, negligenti o indifferenti. Sembrano non aver avuto referenti empatici di tenerezza nei quali rispecchiarsi ed educarsi. D’altra parte, possono aver visto come la violenza fosse un metodo efficace per ottenere quel che si vuole. Molti di loro hanno anamnesi che parlano di problemi precoci di comportamento, conflittualità scolare, tossicodipendenza e delinquenza giovanile. Nella maggior parte dei VER si nasconde un forte risentimento, una rabbia mal dissimulata pronta a esplodere facilmente in un accesso aggressivo. I VER sono molto intolleranti e critici e parecchi hanno addirittura tratti narcisistici. Vi è anche un buon numero di istrionici che amano essere ammirati come in un circo, forzando il loro uditorio nel pretendere un applauso immediato e automatico. Alcuni VER negativi lottano per cambiare il mondo a modo loro. E’ il caso dei predicatori, dei fanatici religiosi, politici e sportivi, martiri, estremisti e integralisti di ogni tipo. Siccome ciò è piuttosto difficile, molti si collocano ai margini della società, come degli emarginati desiderosi di rappresaglia e rancorosi. Possono scegliere una vita nomade e sradicata come quella di alcuni venditori ambulanti. Molti sono disonesti e mentono sfacciatamente per ottenere quello che vogliono. Ricordiamoci che credono di vivere in una società intrinsecamente malvagia ed egoista, dove per sopravvivere bisogna essere spietati, svegli e indipendenti. Le carceri sono popolate da personalità antisociali con caratteristiche VER (rapinatori, truffatori, trafficanti, terroristi, estremisti, maltrattatori, assassini, stupratori). Anche un VER positivo può finire in carcere o giustiziato, perchè mette in discussione e vuole cambiare le regole, anche se il VER positivo tiene in considerazione gli altri ed è idealista. Naturalmente esistono dei VER che, anche se non positivizzati, si muovono in un ambito meno negativo, come quelli molto spontanei e indulgenti con se stessi, con un comportamento guidato da un proprio sistema di valori. Hanno un modo di fare subdolo che riesce a spuntarla senza arrivare a delinquere. Liberi dalle limitazioni esterne, cercano le soddisfazioni in modo impulsivo, anche se entro certi limiti. A livello fisico, VER spreca più energia di quella necessaria e può quindi arrivare all’esaurimento, perchè non sempre è dotato di una struttura fisica resistente. Le conseguenze di questo abuso energetico, di questo stress costante, generalmente sono le contratture muscolari cronicizzate, il logorio articolare permaturo (artrosi), ulcere, infarti, ernie del disco, embolie, ipertensione arteriosa ecc. A livello mentale VER fa fatica a scollegarsi a causa dell’eccesso di ideazione. Stanchezza, insonnia e persino comparsa di quadri maniacali e psicosi possono essere benissimo la conseguenza di questa tipologia, soprattutto nei soggetti più giovani. Alcuni VER finiscono per adattarsi alla società, almeno in parte, ma conservano la loro accelerazione e capacità di esaltazione.

Vervain come stato Molto probabilmente quasi tutti i bambini attraversano periodi o stati VER, pur non possedendo tali caratteristiche di personalità. Queste fasi sono in relazione con la discussione e la ribellione di fronte alle regole, che non è un comportamento sempre negativo, come potremmo pensare in un primo momento. Basti immaginare un bambino in un ambiente iperprotettivo, che si ribella davanti alla cerchia oppressiva di sicurezza che gli impedisce di esplorare il mondo. L’assunzione di VER non impedirà il processo di autoaffermazione, anzi lo aiuterà a creare nuove, e forse migliori, strategie affinché le sue opinioni siano prese in considerazione. In alcuni casi, le attitudini infantili non vanno in questa direzione e rappresentano semplicemente un problema di adattamento o una reazione aggressiva di fronte ad un ambiente troppo destabilizzante, o magari sono un’esplorazione dei limiti genitoriali. Per le fasi VER di molti adolescenti, quest’essenza unita ad altre, può aiutare a ristabilire la relazione familiare, favorento la comunicazione empatica. A volte, l’eccesso di entusiasmo proprio della gioventù diventa il centro della vita di un certo numero di persone. Alcuni adolescenti e adulti molto giovani, etichettati come radicali, formano gruppi che sostengono un’idea, un’ideologia politica, sportiva o di altra natura. Questi gruppi si caratteristizzano per la loro intolleranza e violenza: i famosi gruppi “ultrà”. Questa modalità costituisce una forma di VER transitorio che con il passare del tempo o la legge contribuiscono a mitigare. E’ anche frequente incontrare ragazzi che attraversano temporaneamente stati VER e formano gruppi antisistema od occupazionisti, anche se non sempre si devono considerare VER negativi.

Livello spirituale Secondo Bach, VER è venuto a questo mondo per apprendere la lezione della Tolleranza. Per la Scheffer, il problema sta nel fatto che: “(…) Sono sommersi progressivamente da troppa energia positiva alla quale la personalità e il corpo non sono del tutto preparati. La personalità si sforza di utilizzare questa energia, ma le manca la conoscenza di determinate leggi e l’esperienza necessaria per gestire tanta energia positiva. La personalità prende questa energia e cerca di ‘farne qualcosa’ secondo le proprie idee limitate.” Imparare ad essere tolleranti non è un compito facile. Per diventarlo, è necessario un processo di autocoscienza complesso e spesso doloroso. Come si può dedurre, VER ha pochissima autocoscienza. La sua consapevolezza emozionale è praticamente nulla e l’autovalutazione, più che altro difensiva è troppo elevata. In questo caso, non si può parlare di sana ed equilibrata fiducia in se stesso, ma piuttosto di un’imprudenza temeraria e provocatoria. Per quanto concerne le competenze dell’intelligenza emozionale intrapersonale, il suo autocontrollo è praticamente inesistente e la motivazione è sovradimensionata e distorta, perchè di solito non tiene conto degli altri. Con una così povera intelligenza emozionale intrapersonale, possiamo aspettarci solamente un deficit nelle capacità interpersonali dell’empatia e della sintonia. La sua modalità di approccio è troppo aggressiva e spaventa le persone, ma può servirsene per sincronizzarsi negativamente con gli altri e trasmettere loro emozioni negative, come accade ad un fanatico religioso o politico che contagia l’uditorio con il proprio odio. Inoltre, anche se può sembrare che VER in qualche caso possa difendere una causa nobile, come disse Bach: “E’ necessario rendersi conto che le grandi imprese da realizzare nella vita devono essere fatte in maniera tranquilla e moderata, senza tensione nè stress”. Evidentemente, il VER negativo è molto lontano da qualsiasi livello di crescita personale o evoluzione spirituale, due definizioni della stessa cosa: intelligenza emozionale.

Abstract: Ricardo Orozco – opere


Questo articolo può essere condiviso e divulgato citando la fonte dello stesso Blog, rispettandone la forma, priva di modifiche. Immagini protette da copyright.

©2022 SPIRIT Blog di Cristin Gioia Naldi


Comments


bottom of page